TOP

Catalogo

Curriculum vitae. Poesie 1960-1968
Seconda edizione riveduta

25,00 23,75

di Gabriel Ferratera cura di Pietro U. Dinitraduzione di Pietro U. Dinianno 2022276 pp.
ISBN: 9788861562035 Categorie: , Tag: , , , , Acquista versione PDF

Descrizione

Quella di Gabriel Ferrater è fra le poesie più originali e profonde espresse in lingua catalana ed è ormai tradotta in molte lingue. Secondo Josep M. Castellet, le poesie di Gabriel Ferrater «formano una totalità coerente e omogenea, con una struttura interna di una gran solidità, fatta di immagini ricorrenti e di metafore ossessive, e una grande preoccupazione linguistica, con una volontà di perfezione formale per nulla disprezzabile, vale a dire il tipo esatto di creazione letteraria destinata a durare e a crescere in qualsiasi letteratura». Ferrater non aspira a una compiaciuta rievocazione autobiografica. Nella sua poesia, infatti, il dato autobiografico si perde insieme alla zavorra di ciò che è stato. Essenziale piuttosto nella sua opera è lo sforzo di eliminare il ricordo e di fuggire il fiume della memoria al fine di creare un presente poetico in grado di sfociare e dissolversi nel lago fermo e cristallino dell’immemorialità.

Autore

Gabriel Ferrater (Reus, 1922-San Cugat, 1972) è il più importante poeta catalano della seconda metà del XX secolo, ma è anche unodei più grandi poeti europei
del Novecento. Traduttore, linguista e poliglotta, critico letterario e critico d’arte,
Ferrater giunse relativamente tardi alla poesia e pubblicò la sua intera opera in versi nel giro di pochissimi anni, tra il 1960 e il 1968. Aveva sempre affermato che è immorale vivere oltre i cinquant’anni. Mantenne fede alla parola, suicidandosi il 27 aprile del 1972.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Curriculum vitae. Poesie 1960-1968
Seconda edizione riveduta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rassegna Stampa

Da “Curriculum vitae. Poesie 1960-1968”, citazione sul blog letterario Nazione Indiana, luglio 2022.