TOP

Catalogo

«Le Chinois». Luzi critico e traduttore di Mallarmé

20,00 19,00

di Laura Toppananno 2006250 pp.
ISBN: 9788887543976 Categorie: , Tag: , , , , , Acquista versione PDF

Descrizione

L’esplorazione della poesia di Mario Luzi, e dei rapporti che egli instaurò con il Simbolismo francese, rivela la circolazione “sotterranea” di Rimbaud e di Baudelaire, suoi numi tutelari, e il continuo confronto con Mallarmé, in una sorta di dialogo ideale a distanza, che dagli esordi si protrae fino alle raccolte degli anni ’90. Questo saggio ricostruisce cronologicamente le diverse fasi dell’esperienza di Luzi e l’enorme fascino esercitato su di lui dal poeta di Besançon, offrendo una visione d’insieme dell’interrogazione luziana sulla natura della poesia e del rapporto che essa stabilisce con il mondo. Si ripercorrono i diversi interventi critici di Luzi su Mallarmè, le sue traduzioni, il suo apprendistato poetico, cioè quel lavoro minuzioso sulla parola che cerca di restituirne il significato originario. Un’opera di “filologia integrale” quindi, che si ispira all’ideale assoluto mallarmèano rappresentato da Le Chinois ed evocato nei versi: «Et ma lampe qui sait pourtant mon agonie, / imiter le Chinois au cœur limpide et fin…». Chiude il volume un’intervista a Jean-Yves Masson, fine traduttore dei versi di Luzi nella “Lingua” di Mallarmè.

Prefazione di Alfredo Luzi.

Autrice

Laura Toppan (Iesolo, 1967), dopo essersi laureata a Venezia con una tesi sul dantismo di Mario Luzi, ha studiato i debiti del poeta fiorentino con il Simbolismo francese in una tesi di dottorato presso la Sorbona di Parigi IV. Per le sue ricerche e i suoi approfondimenti sull’ermetismo fiorentino ha intervistato Alessandro Parronchi e Piero Bigongiari e i risultati delle indagini sono apparsi in varie riviste, tra cui «Studi novecenteschi», «Campi immaginabili» e «Revue des Études Italiennes». Ha insegnato per anni al Dipartimento di Italiano dell’Università di Nancy2 (Francia).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “«Le Chinois». Luzi critico e traduttore di Mallarmé”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rassegna Stampa

Alfabeto simbolista tra Luzi e Mallarmé di Claudio Toscani.