TOP

Catalogo

Il colore del silenzio. Poesie 1957-1989

22,00 20,90

di Jan Skáceltraduzione di Annalisa Cosentinoanno 2004253 pp.
ISBN: 9788887543739 Categorie: , Tag: , , , , , ,

Testo ceco a fronte.

Descrizione

Questa antologia, comprendente poesie in gran parte ancora inedite in italiano, è tratta dalle dodici esili raccolte di versi di Jan Skácel, pubblicate tra il 1957 e il 1989. «Jan Skácel esprime il suo pensiero sulla condizione dell’uomo in un linguaggio puro, sobrio, allusivo, in versi che a volte si avvicinano alla prosa», afferma Lenka Froulikova, insegnante di Lingua e Letteratura ceca all’Università di Nancy2 (Francia), «In lui la vita è leggera e pesante allo stesso tempo, inafferrabile, e l’esistenza umana rimane aperta. Egli trova la propria ispirazione nella natura e nella campagna morava: è per questo che nei suoi versi risuonano i riflessi della creazione popolare e gli echi del linguaggio poetico cristallino delle canzoni e delle ballate del popolo moravo…».

Postfazione di Jarosław  Mikolajewski, poeta polacco contemporaneo, saggista, autore di libri per bambini e pubblicista.

Autore

Jan Skácel (1922-1989), uno dei maggiori poeti cechi del Novecento, trascorse gran parte della vita a Brno, in Moravia. Messo al bando dal regime cecoslovacco durante la “normalizzazione” degli anni Settanta, Skácel scelse l’esilio interno, continuando a scrivere poesie che circolavano nei circuiti clandestini e all’estero. Nel 1989, pochi mesi prima di morire, fu insignito del premio tedesco “Petrarca”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il colore del silenzio. Poesie 1957-1989”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rassegna Stampa

Jan Skácel, Il colore del silenzio (Poesie 1957-1989), recensione di Laura Toppan.