TOP

La Trappola delle Storie

La memoria ha per me una duplice funzione. Trattiene, intrappolandole, storie. Le conserva, sopite, in una forma per lo più imprecisa. Ma – ed ecco la seconda funzione – quando vengono trascritte, risvegliate, riacquistano, attraverso la parola, contorni più precisi, suggeriti dall’urgenza del momento. Si liberano come fossero uccelli che escono dalla gabbia. Ognuno le legge, le traduce, le rimanda ai suoi ricordi; ne apprezza i colori, le emozioni, i rumori, finendo per immergersi nella propria ‘Trappola’, rimestando tra le sue storie e procurandosi gradevoli sorprese o mai sopite amarezze.

Nei Quaderni riprenderanno forma storie, luoghi e personaggi che la Trappola ha conservati. Poi le ‘mie carte’, i ‘notes’, qualche raro amico mi daranno una mano nel rianimarli. In casi estremi, gli archivi pubblici e privati, che verranno consultati con grande parsimonia e cautela per non incorrere nell’invasione di campo della sapiente opera degli storici, filosofi e politologi! Così mi si dirà che questa non è La Storia. Infatti, sono le mie Storie.

Giorgio Tornati

Visualizzazione del risultato